una mano lava l'altra

domenica 1 giugno 2008

Matrimonio gay a L'Aquila!

Precisiamo: in Italia non esiste il matrimonio tra coppie dello stesso sesso, o perlomeno per fortuna non è ancora riconosciuto dallo Stato ( non sentitevi offesi dalle mie idee, ma saprete che sono cattolico papista clericale reazionario non di destra; se non le posso scrive nel mio blog, dove sennò?). Quella che oggi è avvenuta dietro casa mia, al castello, è stata una semplice manifestazione per i diritti gay; la notizia ci è arrivata tramite amiche, e io e Fede siamo andati piuttosto incuriositi, per vedere il fattaccio; il caso ha voluto che ci siamo entrambi vestiti con maglietta rosso sgargiante, e io per di più non ho pensato di essermi messo la maglietta con su scritto "non ho votato Berlusconi" in tutte le lingue del mondo... in pratica sono (o forse siamo) stato scambiato per un comunista dalla dubbia sessualità, tanto che una tizia a cui ho chiesto info sui fatti si è complimentata con me, e poco dopo l'ho vista con sta bandiera...
Bhe sta di fatto che ci siamo fatti una camminata digestiva dopo pranzo; il tizio che si è "sposato" non ha detto solo cavolate, anzi, ha espresso il rispetto per le religioni che non ammettono l'unione omo, chiamando questa evento un semplice incontro di amici, mentre il solito politicante approfittatore dell'evento ne ha sparate delle belle, riuscendo con le solite storie ritrite contro la Santa Chiesa, andando a finire addirittura all'inquisizione e ai roghi... soliti ragionamenti di merda, secondo i quali per esempio non dovremmo parlare ai tedeschi perchè i loro nonni hanno adorato Hitler... però viva la libertà, anche quella di disinformazione, ahimè, che in Italia ormai ha preso mano alla grande. Per la suddetta libertà, ecco il filmato dell'intervista a Franco Grillini, presidente onorario dell'ArciGay, ed ex parlamentare o ministro, non ricordo...

PS Avete notato che si vede Fede in lontananza, con gli occhiali da sole, ed io con Sara Gaia e Claudia?

7 commenti:

betty ha detto...

ciao sono contenta del tuo commento positivo su ciò che ha detto emiliano..
infatti noi non eravamo lì neè per irvendicare nè tantomeno per venidcare qualcosa ma solo per esprimere una sensibilità che va molto oltre alla scelta sessuale..
spero di poter continuare a interscambiare con te
betty

costant-lollo ha detto...

Prima di tutto, GRAZIE Betty per il commento, che è il primo del blog (a parte uno che mi sono fatto da solo...)!!! Nel grazie è compresa anche una tiratina di orecchie agli amici, che fin ora non hanno commentato niente...
E' evidente dal mio post come io non condivida questa sensibiltà , e come sia contrario ad una approvazione legislativa delle unioni di fatto, omo o etereo che siano; però sono contento di sentire persone che ragionano, questo sempre. Voglio ricordare che il cristiano, o perlomeno quello che prova a diventarci -io sono tra i secondi- non condanna mai la persona, per via della sua omosessualità; però non accetta il movimento gay, come pretesa di diritti sociali, che secondo noi vanno contro la società stessa, come l'adozione da parte di coppie di fatto, o altro... aspetto tuoi commenti!
ps come sei arrivata al mio blog? e tu chi eri?

Alice ha detto...

secondo me tante cose nn si capiscono se nn si vivono. e quando si vivono non è detto che venga facile fare la cosa più giusta, ma la cosa che ti rende semplicemente felice, nient'altro. difficile da capire le necessità degli altri, se non le senti tue. cwq se vuoi tentare di "capire" vai su
www.alinvolo.org
ci riguarda anche (se nn ci va)

costant-lollo ha detto...

Cara Alice, prima di scrivere questo post ho riflettuto molto, sai? Ho anche visitato il sito dell'Arcigay, e gaynews.it. E sai bene come un mio amico sia gay, e questo non mi ha impedito minimamente di continuare a cercarlo ma, ahimè, è stato lui a evitarmi e a sparire; e questo mi fa male più del fatto che sia gay, perchè forse pensa che lo disprezzerei per questo... e allora vuol dire che forse non ha mai capito che sono stato uno dei pochi suoi amici veri, che non l'ha sempre difeso a priori, che si è incavolato con lui, che ha passato anni con lui, tra scherzi e cose serissime condivise sempre. Non ce l'ho con i gay, sarei un cristiano ipocrita se lo fossi. Con la logica però penso che per il bene della società è meglio non stare alle richieste del MOVIMENTO gay, come ente che lotta. Ammetto la sua esistenza e la legittimità dei loro interventi, perchè sono democratico. Ma ho fatto una scelta precisa, che va oltre il relativismo. Ti ricordi la famosa frase di Ezra Pound?... credo di sì. E lascia stare che lui era simpatizzante del fascismo, che io odio. Lo sai che un quarto di cromosomi di un meccanico socialista, o no?

costant-lollo ha detto...

Che intendevi con "ci riguarda anche (se nn ci va)" ?

Alice ha detto...

ci riguarda del tipo vangelo di domenica -gesù che mangia con pubblicani e peccatori- e io che faccio fatica a non giudicare... cmq ho capito cosa vuoi dire, lo so che il tuo nn è un discorso da omofobi, è che a volte mi chiedo "ma se fosse capitato a me come la vivrei?" sicuramente tutti mi farebbero la guerra, papà ci lascerebbe le penne... nn è facile vivere sereni così... nn sono per il matrimonio nè per le adozioni, visto che riconosco il diritto dell'infanzia di avere una figura maschile e femminile di riferimento, ma i pacs che tutelano la coppia che ESISTE almeno quelli, io li vorrei

Anonimo ha detto...

ALLORA DUNQUE , SCUSATE TANTO SIGNORE E SIGNORI , MA NON è AMMISSIBILE UN MATRIMONIO OMOSESSUALE IN UNA CHIESA PER IL SEMPLICE FATTO CHE LA CHIESA NON ACCETTA L'OMOSESSUALITà. IN COMUNE SI, HA SENSO PERCHè GLI OMOSESSUALI HANNO IL DIRITTO DI UNIRSI IN MATRIMONIO ED è CRUDELE CHE QUALCUNO CHE DETIENE IL POTERE DI IMPEDIRGLIELO GLIELO IMPEDISCA . CHI è OMOSESSUALE DEVE SCEGLIERE : O NON SI SPOSA E RINUNCIA A LOTTARE PER CAMBIARE LE COSE, O LOTTA AFFINCHè GLI VENGA RICONOSCIUTO IL SUO SACRO DIRITTO, MA NON IN CHIESA . IO INOLTRE SONO CONTRARIO ALL'ADOZIONE DI FIGLI DA PARTE DI UNA COPPIA OMOSESSUALE IN QUANTO TRASCENDE L'ORDINE NATURALE DELLE COSE E NON è AMMISSIBILE COMEW CONCETTO, MI SONO SPIEGATO ? E PIANTATELA VOI GAY DI VOLERE LìAPPROVAZIONE DELLA CHIESA , O DI VOLERE DEI FIGLI,..... PENSATE A CRESCERE.....E TU CHIESA , NON LI DEVI SPOSARE SE SEI UNA CHIESA VERA CHE PRATICA CIò CHE PROFESSA , E TU STATO , COMUNE E CHICCHESSIA : DAI AGLI OMOSESSUALI CIò CHE è GIUSTO, PERMETTI LORO DI SPOSARSI IN COMUNE , DETTO QUESTO , è TUTTO CHIARO, BACI

toolbar